3 Luglio 2023

Intervista ad Andrea Illy, Presidente illycaffè S.p.A

«Sostenibilità vuol dire perpetuare le condizioni di vita sul pianeta agendo sulla rigenerazione spontanea della biosfera. E’ necessario quindi adottare un approccio sistemico che sia in grado di coinvolgere tutti gli aspetti della transizione». E’ questo il contributo che propone Andrea Illy, Presidente di illycaffè S.p.A, azienda multinazionale specializzata nella produzione di caffè.

Nella storia di Andrea Illy ci sono alcuni momenti che hanno contribuito alla creazione del suo pensiero sistemico, a partire da letture come La vendetta di Gaia, di James Lovelock, che hanno influenzato il percorso spingendolo verso l’attenzione ai temi ambientali. Sino a dei momenti della vita personale, tra cui ad esempio uno dei primi viaggi di affari con il padre – uomo già impegnato sul fronte della sostenibilità, come dimostra il lavoro sulla cialda del caffè di carta – presso la Stanford University, per conoscere Brian W. Arthur, economista e scienziato della complessità.

«Durante l’incontro parlammo della linea produttiva che costringeva i produttori di caffè a vivere in condizioni di indigenza e in quel momento notai l’emozione di mio padre. – racconta Andrea Illy – Era la prima volta che lo vedevo così emozionato,  è sempre stato un uomo dal carattere forte. Questo mi ha fatto riflettere, aiutandomi a capire che si trattava di qualcosa di serio e più complesso rispetto al singolo episodio di cui parlammo».

Infine l’ultimo tassello che ha contribuito a generare una visione complessiva è stata la crisi dei prezzi del caffè del 1996, che pose l’azienda davanti alla necessità di valorizzare i produttori, spiegando ai consumatori che dietro al caffè ci sono persone che lo producono che hanno bisogno di supporto, di una politica dei prezzi efficiente, di imprese sociali per i loro figli. Da quel momento nella storia dell’azienda sono presenti diverse attività, tra cui ad esempio i progetti narrativi portati avanti con il fotografo Salgado, ma più in generale c’è una passione che da impegno si è trasformata quasi in ossessione. Del resto, anche strategicamente, «se l’azienda vuole fare il miglior caffè che esista, deve puntare al valore. Non si può essere leader di qualità senza essere leader di sostenibilità» – afferma Andrea Illy.

Alla base della sua visione di sostenibilità ci sono i servizi ecosistemici prodotti dagli organismi viventi che regolano tutti gli elementi che determinano le condizioni di vita sul pianeta: l’acqua, l’aria, il cibo, le condizioni ambientali, etc.

La sostenibilità è data dalla rigenerazione della biosfera, che tuttavia è messa in pericolo da una parte dall’impronta ecologica dell’uomo e dai suoi consumi e dall’altra dall’inquinamento.

«Il motore di tutto questo sistema siamo noi, non c’è solo un problema ambientale. C’è un problema umano, di impronta ecologica dell’uomo. L’uomo ha confuso completamente gli ordini di grandezza, ha iniziato a spostarsi e a spostare le risorse verso di sé. Questo vuol dire che il cambiamento deve partire dalla persona, che essendo contemporaneamente consumatore, lavoratore, elettore e investitore ha un potere di impatto straordinario».

«Dobbiamo quindi mettere insieme la persona, – continua Andrea Illy –  l’economia che deve diventare circolare, la biosfera che deve diventare rigenerativa. E’ una complessità molto forte. Non si può pensare di approcciare la transizione con un approccio riduzionistico, perché non funziona. Bisogna adottare la scienza della complessità e l’innovazione tecnologica che può esserci più di supporto in questo è l’intelligenza artificiale, perché è in grado di estrarre conoscenza».

Sulla base di questa visione, Illy insieme ad alcuni imprenditori tra cui Maria Paola Chiesi e Davide Bollati – anche loro tra i promotori di Italy for Climate – ha dato il via ad una fondazione focalizzata sulla rigenerazione, la Regenerative Society Foundation, il cui obiettivo è ripristinare il capitale naturale, preservando la biodiversità e gli ecosistemi e perseguendo il co-beneficio delle persone e il benessere del pianeta offrendo un approccio sistemico, pratico e orientato al progetto in collaborazione con un’ampia rete di imprese e istituzioni.

  • News da I4C

    5 Giugno 2024

    Europa, un voto per il clima: il nuovo report alla vigilia delle elezioni

    Alla vigilia delle elezioni europee, abbiamo realizzato un rapporto dettagliato che sfata i falsi miti

  • News da I4C

    22 Aprile 2024

    10 key trend sul clima: -6,5% di emissioni nel 2023 per l’Italia

    In occasione della Giornata internazionale della Terra, abbiamo presentato il Rapporto “10 key trend

  • News da I4C

    19 Aprile 2024

    PNIEC, verso la versione definitiva – Stakeholder Forum I4C

    Lo scorso 11 aprile si è svolto un nuovo appuntamento dello Stakeholder Forum sul