carbone

Nel 2022 cresce la dipendenza energetica dell’Italia

Nel 2022 le importazioni di combustibili fossili hanno coperto ben il 78% del fabbisogno di energia dell’Italia: restiamo dunque uno dei Paesi in Europa con la più alta dipendenza energetica dall’estero.  La questione della dipendenza energetica dell’Italia è stato senza dubbio uno dei 10 key trend che hanno caratterizzato l’Italia nel 2022. La crisi energetica

Di |2023-08-24T16:17:22+02:00Aprile 21st, 2023|Pillole|0 Commenti

La dipendenza dell’Italia dalle importazioni di carbone

Il carbone è l’unica fonte energetica per cui l’Italia dipende interamente dalle importazioni estere. Anche per questa fonte fossile è la Russia il principale Paese da cui dipendiamo: la metà di tutto il nostro fabbisogno di carbone nel 2021 proveniva proprio dalla Russia, seguita dagli Stati Uniti (22%) e da una ventina di altri Paesi,

Di |2023-08-24T16:15:00+02:00Maggio 13th, 2022|Pillole|0 Commenti

Oltre il 50% di energia da fonti nazionali grazie alla transizione energetica

L’Italia tra i Paesi europei con la più alta dipendenza energetica dall’estero, in che modo può aiutarci la transizione energetica? L’Italia dell’era industriale ha sempre avuto la necessità di importare dall’estero la maggior parte dell’energia di cui ha bisogno. Nel 1990, solo il 16% del nostro fabbisogno energetico era soddisfatto da produzione nazionale, trent’anni dopo,

Di |2023-08-24T15:45:56+02:00Marzo 25th, 2022|Pillole|0 Commenti

Da dove vengono i combustibili fossili consumati in Italia?

L’Italia è fra i Paesi con la più alta dipendenza energetica dall’estero: nel 2021 il 77% del fabbisogno energetico nazionale è stato soddisfatto dalle importazioni di combustibili fossili, ovvero gas, petrolio e carbone, mentre il restante 23% dalla produzione nazionale (soprattutto grazie alle fonti rinnovabili). I recenti eventi drammatici della guerra in Ucraina, uniti alla

Di |2023-08-24T16:17:57+02:00Marzo 11th, 2022|Pillole|0 Commenti
Torna in cima